Umidità e …
Antiche credenze da sfatare

Informazione scientifica sulla Salute delle nostre case (ed anche degli Abitanti)

Non è sempre vero che occhio non vede, cuore non duole

pulizia muri muffa umidita termografiaLa pulizia dei muri ammalorati dalle patine biologiche con l’uso dei liquidi detergenti più diversi è una delle “credenze” sbagliate, generate da falsi esperti; primo: si aggiunge umidità all’umidità; secondo: si altera l’equilibrio chimico all’interno delle pareti e si intaccano così i leganti delle malte strutturali, ed anche i ferri di armatura, corrodendoli; terzo: la successiva evaporazione libera nell’ambiente particelle pericolose perché inalate da Chi vi transita o vi risiede; quarto: quel tentativo è solo una temporanea illusione, che cancella soltanto i segni esteriori, ma non le cause, di un problema importante, troppo importante per essere sottovalutato e soltanto temporaneamente “ripulito” o occultato; quinto: tale accorgimento non tiene conto dell’umidità nascosta o latente, considera solo il danno visibile, cioè vede solo “la punta dell’iceberg”.

umidita credenze manutenzione casa termografia

La deumidificazione artificiale ed il consumo energetico

Chi ha umidità in casa o in ufficio tenta talvolta la sola strada del deumidificatore; primo errore: in questo modo si deumidifica solo L’ARIA dell’ambiente, quella contenuta nei locali, sempre ammesso di riuscire a dividerla costantemente da quella esterna; infatti, se non si considerano gli apporti igro-termici, prima di eliminare veramente una pur piccola parte dell’umidità contenuta nei muri (visibile o nascosta), ce ne vuole di deumidificazione dell’aria !
deumidificazione artificiale consumi energetici-salute-ambienteRisultato: Kilowatt di energia elettrica che scorrono sulla bolletta energetica ed esiti pratici quasi sempre deludenti, specialmente sulla lunga durata (spento il deumidificatore il problema ritorna, spesso peggiorato, se non si distinguono bene le cause).
Inoltre, secondo errore, mentre l’uso temporizzato del deumidificatore non comporta miglioramenti durevoli, l’uso continuativo è spesso praticamente impossibile e addirittura sconsigliabile, anche per i risvolti sulla Salute. Risultato: non è sano vivere (ed anche lasciare animali, piante e oggetti) con il deumidificatore acceso e non è sano nemmeno per il portafogli credere che, mentre l’umidità si forma da qualche parte e per diverse cause, con il palliativo dell’elettrodomestico si possa in qualche modo tamponare all’infinito il problema.

Quando il fai da te diventa: fai male e spendi per tre

fai da te salute ambienteIn alcuni argomenti, che riguardano la Salute e l’Ambiente dove viviamo o lavoriamo, il cosiddetto “fai da te” è una tentazione sbagliata ed anche pericolosa: certi problemi vanno valutati, misurati e studiati da Esperti e non possono essere affrontati in modo superficiale o non professionale.
Infatti, in molti casi il tentativo di risolvere “in modo empirico” i problemi di coibentazione o di umidità delle pareti può diventare un buon modo per buttare denaro e tempo prezioso, mantenendo, quando non peggiorando, i danni in atto: senza un’adeguata indagine sulle vere cause e sulla qualificazione dei problemi di coibentazione e di umidità, non è possibile intraprendere una corretta procedura di risoluzione.
Il rischio è quello di peggiorare le cose, tanto che molti “esperti della domenica”, magari con l’aiuto di qualche operatore stranamente diffidente dell’approccio scientifico, sono riusciti a “sigillare” molto bene proprio … l’umidità dentro i muri, tentando di trattare le sedi e le cause sbagliate.
Senza la nostra visione non invasiva nelle pareti e nelle strutture (dentro, sotto ed attorno alla costruzione) non è possibile sapere esattamente quali sìano le vere cause dei vostri problemi, quindi come e dove sìa realmente utile intervenire.
Preferire la Scienza è un modo per risolvere i problemi, sapendo dove andare ed evitando scelte inadeguate. Meglio pensarci prima.